Monthly Archives: ottobre 2015

Step by step, ‘stand by stand’. Un passo per volta, una fiera alla volta

By ottobre 28, 2015

Second Home Belgium

Comprare una seconda casa in un Paese straniero è un processo complesso che implica diversi aspetti. Non si tratta solo di acquistare un immobile, iniziativa che richiede sforzo, impegno e budget a disposizione. Significa anche scegliere una destinazione: usi e tradizioni, paesaggio arte e cultura, enogastronomia e stile di vita. Storie, persone e relazioni.

Vedendola da un’altra prospettiva, quella di chi vuole vendere un proprio immobile ad un potenziale acquirente straniero, sarebbe necessario considerare diversi gradi di promozione per una buona attività che dia risultati. In questo mercato vale il detto “l’unione fa la forza”: sostenere in gruppo la “destinazione Italia” rende l’offerta più visibile, strutturata e appetibile per gli stranieri. Gate-away.com ne è convinta, per questo ha intrapreso da tempo attività differenziate per supportare gli operatori dell’immobiliare, per favorire l’incontro di domanda e offerta. Una strategia efficace è quella di agire su più fronti, considerando e scegliendo anche alcuni canali offline, per dare impulso al settore e favorire la scelta dell’Italia come Paese in cui comprare una seconda casa.

Fra gli step più opportuni, c’è quello di adottare e integrare soluzioni online con la presenza a fiere immobiliari. Quest’ultime permettono di sperimentare un approccio diretto col potenziale compratore, farsi un’idea delle tendenze di mercato di un determinato Paese per poi tornare nei canali virtuali, sfruttando al meglio le opportunità messe a disposizione dal web.

Second Home InternationalIl Padiglione Italia, le ultime tappe: Bruxelles e Monaco

Il 2015 all’insegna di importanti partnership e partecipazioni a fiere di settore, con l’organizzazione del primo Padiglione Italia, ha visto per l’Europa la conclusione delle ultime due tappe previste per Second Home International, Belgio e Germania.

Nelle edizioni di Bruxelles e Monaco è stato possibile rilevare l’interesse per l’Italia e le sue eccellenze, disseminate lungo tutto lo Stivale. L’edizione di Monaco, la prima, è stato un chiaro segnale di quanto i tedeschi siano motivati all’acquisto di immobili all’estero. Questi mercati mostrano grandi possibilità di business e gli operatori immobiliari italiani non devono disertare queste piazze strategiche.

Second Home International registra oltre 20mila visitatori ogni anno, con redditi spesso sopra la media nazionale (olandesi, belgi e tedeschi), intenzionati a comprare casa entro l’anno come investimento, per le vacanze o per affittarla. Sempre più diffuso è l’acquisto per un trasferimento definitivo, magari dopo la pensione.

È importante sottolineare che la Germania ha registrato un incremento delle richieste di immobili italiani pari al 64,3% rispetto al 2014, con un budget medio di circa 450mila euro; il Belgio è cresciuto del’8,4% con un budget medio di circa 390mila euro. L’interesse non è diretto solo alle fasce di prezzo più alte per immobili di lusso: è comunque in forte aumento la richiesta di case fino a 250mila euro. Ciò significa maggiori opportunità per chi ha una proprietà da vendere e una possibilità in più, visto che il mercato interno langue.

Bruxelles_stand_Gate-away.com

L’importante è partecipare: nuove partnership, nuove opportunità

Quest’anno non si chiude con le sole partnership targate EU. Passo dopo passo, stand dopo stand, Gate-away.com continua il suo percorso varcando i confini europei, potenziando le collaborazioni nel continente asiatico e il Medio Oriente. Emirati Arabi Uniti, Cina e India sono luoghi in cui crescono le richieste di immobili italiani e abbiamo deciso di sostenere questo trend aprendo nuove collaborazioni, a favore di una maggiore visibilità della destinazione Italia. Eventi ed iniziative online possono rafforzare l’offerta di immobili italiani all’estero.
Queste sono solo alcune delle opportunità che Gate-away.com può offrire.

Senti chi parla…di noi!

By ottobre 14, 2015

Stampa-Internazionale

Il mercato immobiliare italiano è sempre più al centro dell’interesse di potenziali acquirenti stranieri: negli ultimi anni, sono aumentate esponenzialmente le richieste dall’estero per gli immobili pubblicati sul nostro portale, oramai considerato un punto di riferimento per gli acquirenti internazionali interessati a comprare casa in Italia.

Come sottolineato anche da Il Sole 24 Ore (vedi qui e qui) e La Repubblica (qui e qui), i numeri sono eloquenti: nei primi nove mesi del 2015 Gate-Away.com ha registrato un +25% di richieste rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, che già si era chiuso con un +19,4% rispetto al 2013.

Anche la stampa internazionale sta dimostrando un interesse sempre crescente verso l’Italia e il mercato immobiliare del nostro Paese: quotidianamente veniamo contattati da testate di tutto il mondo in cerca di foto, commenti, informazioni e statistiche.

I britannici The Guardian e The Telegraph per esempio, hanno recentemente inserito numerosi immobili pubblicati su Gate-away.com all’interno delle loro Property Gallery, sempre molto visitate e apprezzate dai loro lettori.

The Guardian

Queste Gallery collezionano solitamente immobili particolari, come torri, castelli e trulli: si tratta di proprietà originali e prestigiose che risultano talvolta più appetibili per acquirenti esteri che italiani, anche per i budget richiesti, che solitamente sono di un certo rilievo. Le istanze in arrivo su Gate-away.com per immobili di fascia alta rappresentano quasi il 20% del totale, a dimostrazione di come oggi sia più facile proporre immobili costosi a potenziali acquirenti esteri anziché limitarsi al mercato interno.
Non mancano però casi interessanti di immobili dal prezzo più contenuto (anche sotto i 200.000 €) ma che risultano, comunque, molto apprezzati dagli investitori internazionali.

Restando sempre in Inghilterra, da segnalare anche il prestigioso The International Property & Travel che ha pubblicato un interessante approfondimento sul crescente interesse degli inglese per gli immobili italiani, alimentato anche dal cambio molto favorevole per la sterlina. A corredo,  sono state inserite anche le immagini della meravigliosa Villa dei Satiri, anch’essa pubblicata sul nostro portale.

 The International Property & Travel

Ultima segnalazione made in UK: siamo stati intervistati dall’Independent sul fenomeno degli immobili in vendita al prezzo simbolico di un euro. Si tratta di una tendenza tipicamente italiana, che sta cominciando a prendere piede anche nel Regno Unito: ci è stato chiesto di fornire il nostro punto di vista sui risvolti socio-demografici, oltre che economici legati a queste iniziative.

E fuori dall’Europa?

Gli Stati Uniti si confermano al 2° posto nella classifica dei Paesi da cui riceviamo il maggior numero di richieste, ma è interessante constatare come l’appeal degli immobili italiani stia raggiungendo molto rapidamente anche mercati relativamente nuovi, come Cina, India, Brasile, Sud Africa ed Emirati Arabi, dal potenziale di business elevatissimo, con un numero sempre crescente di richieste.

Recentemente, proprio The National di Abu Dhabi ha strizzato l’occhio allo Stivale, in virtù dell’aumento di potenziali acquirenti provenienti dagli Emirati Arabi interessati ad investire nel nostro Paese.

The National segnala quello attuale come periodo ideale per acquistare in Italia, considerato l’indebolimento dell’euro nei confronti di altre monete e la drastica diminuzione dei prezzi immobiliari in Italia rispetto al periodo antecedente al 2008, inizio della crisi.

Per ulteriori informazioni sui nostri servizi, clicca qui.