Agriturismo 14 stanze da letto 1100 m²

Riferimento: 49

  • Prezzo: € 2.000.000
  • Stato: Completamente ristrutturato/Abitabile
  • Superficie abitabile: 1100 m²
  • Classe Efficienza Energetica: Non disponibile
  • Stanze da letto: 14
  • Bagni: 16
  • Giardino: 1000 m²
  • Terreno: 60000 m²
  • Terrazzo
  • Cantina
Distanza da:
  • Città più vicina: 10 Km
  • Aeroporto:
  • Bari BRI: 116 Km
  • Lamezia Terme SUF: 138 Km
  • Crotone CRV: 145 Km
  • Brindisi BDS: 151 Km
  •  

     
     
    10 CAMERE E 2 APPARTAMENTI   RISTORANTE PARCO 1100  MQ  RESIDENZIALE  6 ETTARI TERRENO
     
    Basilicata , nel verde , la struttura  è una esperienza da vivere nel rispetto della natura.
    Nata dalla  ristrutturazione di un   vecchio casale della fine degli anni ’20, rispettando  la natura della struttura per restituirla agli antichi splendori.
    cosi si e' realizzata  una location in grado di garantire agli ospiti un ambiente familiare che potesse rendere questo posto unico. Oggi è Ristorante, Masseria, B&B, Punto vendita di prodotti a km zero. Ma è anche fattoria didattica, event location e turismo esperienziale. Una casa dove entrare in contatto con il mondo circostante, la cultura e la tradizione di questi posti unici.
     
    Quasi un secolo fa, intorno alla seconda metà degli anni ’20 una famiglia molto facoltosa del tempo, i Morlino, acquistarono i terreni della Società per la bonifica dei terreni ferraresi dalla nobile Jolanda di Savoia dando seguito alla costruzione della dimora .
    Costruita per scopi conviviali e per garantire un posto dove riunire la nutrita famiglia sparsa sul territorio lucano, nel 1930, la casa ha vissuto la triste vicenda del terremoto che colpì il Vulture Melfese. Però grazie al rispetto di rigide norme antisismiche la villa resistette al sisma e divenne dimora abituale della facoltosa famiglia nel frattempo che la situazione si “normalizzasse”.
    Negli anni a seguire, per le note vicende politiche del ventennio fascista, villa delle rose divenne dimora abituale del’avvocato Leonardo Morlino gran maestro massone di spirito antifascista che, grazie al ritiro nella villa, sfuggì al controllo ed alla persecuzione da parte del regime.
    Nel corso del secondo conflitto mondiale alcuni avieri USA trovarono ospitalità a villa delle rose.
    Nel corso del secondo conflitto mondiale villa delle rose, divenne dimora abituale di alcuni avieri USA stanziati presso l’aeroporto provvisorio nato a circa 5 km da Venosa.
    Dopo la fine del conflitto mondiale, la villa divenne luogo abituale di convivialità e incontro dell’intera famiglia. In particolare nel corso degli anni ’60 rappresentò un vero e proprio esperimento sociale di autarchia realizzata con la costituzione di una “comune” dove tutto era prodotto internamente. Addirittura si hanno testimonianze sulla presenza di una scuola e di una officina meccanica per la riparazione dei mezzi agricoli.
    Successivamente la dimora perse il suo spirito autarchico e divenne dimora abituale di Elio Morlino figlio di Leonardo. Colpito da poliomielite in giovane età, la malattia spinse il signor Elio a rifugiarsi nella poesia e proprio nella dimora scrisse la maggior parte delle sue opere.riunioni convivi
    La villa resiste al sisma del 1980
    Il 23 novembre del 1980 la terra trema nuovamente e anche questa volta la villa resiste alle scosse sismiche. Nel frattempo, a causa del diverso destino dei componenti della famiglia Morlino, la villa viene gradualmente abbandonata fino a quando la famiglia degli attuali proprietari l’acquistano e la ristrutturano conservandone la memoria storica e lo spirito conviviale da sempre impronta inconfutabile di questa dimora storica.
     

    Che sia un matrimonio o una ricorrenza particolare, la struttura  è la location ideale per celebrare in modo sobrio ed elegante il tuo evento. La spettacolare natura circostante è il quadro ideale per fare da sfondo ai tuoi momenti indimenticabili.
    La proprieta'  non è solo ristorazione ma una esperienza da vivere a tutto tondo: il contatto con la natura, la pace ed il relax, la cappella interna per la celebrazione di riti civili, gli ampi spazi a disposizione ed i prodotti naturali sono solo alcune delle cose che rendono questo posto davvero unico. La possibilità di poter pernottare nelle camere della struttura sicuramente rappresenta un valore aggiunto da non sottovalutare.
    La cappella interna alla struttura è l’ideale per la celebrazione di riti civili.
    Il ristorante dispone di due ampie sale con posti a sedere ma è possibile disporre anche dello spazio esterno per entrées a buffet all’aperto. Il menu viene concordato con i clienti. La possibilità di scegliere piatti tipici fatti con prodotti genuini derivanti dall’allevamento interno e dalle colture autoctone sono alla base del servizio di ristorazione completato dai dessert fatti in casa.
     
     
     
     
     
     
     Villa delle rose b&b e dotata di wifi nelle aree comuni, questa struttura esclusiva offre ai suoi ospiti un’atmosfera serena e un’ospitalità familiare di grande qualità. Gli ambienti ampi ed accoglienti, ben arredati e funzionali, garantiscono una grande flessibilità d’uso e si prestano allo svolgimento di molti tipi di cerimonie ed eventi.
    Per essere confortevole in ogni periodo dell’anno, l’intera a struttura è fornita di climatizzatori/condizionatori. All’esterno, il parco-giardino con la sua graziosa chiesetta, offre una splendida vista sulle circostanti valli lucane e permette molteplici soluzioni di allestimento.
    Villa delle Rose Monticchio laghi è l’ideale per trascorrere un soggiorno rilassante e riscoprire il piacere delle cose semplici: chiacchierare davanti al grande camino, passeggiare tra i boschi, gustare i prodotti dell’azienda agricola di famiglia. In ogni occasione e per ogni ricorrenza, l’attenta ospitalità, la professionalità dei proprietari e la genuinità dei prodotti, garantiscono agli ospiti un servizio di qualità.
     
    Il Vulture è una subarea storico-geografica del Melfese, situata nella parte nord-est della Basilicata e dominata dal profilo del massiccio del Monte Vulture (1326 m), un vulcano spento da epoca preistorica.
    Grazie alla presenza di boschi, sorgenti, torrenti sub-montani e aree da pascolo, questa zona vanta un ricco patrimonio ambientale. I centri maggiori sono Melfi e Venosa.
    Il terreno lavico del Vulture è ricco di acque minerali e inoltre permette la coltivazione di eccellenti uve ed olive. Il più famoso vino DOC della Basilicata è l’Aglianico del Vulture.
    Da non perdere: i Laghi di Monticchio, all’interno del vulcano spento, il Castello Svevo e la Cattedrale di Santa Maria Assunta a Melfi, l’antico borgo di Venosa, con il castello aragonese e il Complesso della Santissima Trinità.
    Contatta agenzia
    * campi obbligatori
    I tuoi dati verranno inoltrati a: Your home in Italy