Author Archives: Gate-away.com

La Gate-away.com, in cattedra all’Università

By Dicembre 7, 2018

I nostri Simone Rossi e Annalisa Angellotti sono stati invitati a tenere un intervento al corso di laurea sull’Innovazione dell’Università Politecnica delle Marche, Facoltà di Economia “Giorgio Fuà”, con sede a San Benedetto del Tronto.

Simone Rossi, Direttore Generale della Gate-away.com

L’invito è arrivato alla Gate-away.com dal Postdoctoral Research Fellow dell’Università, Fabio Fraticelli, che ha conosciuto Simone e Annalisa al Tedx di Ascoli Piceno evento sponsorizzato dal nostro portale  e ha subito pensato di presentare la loro testimonianza ai suoi studenti.

L’incontro è stato subito fissato e nella mattinata del 6 dicembre, Simone e Annalisa sono andati all’Università Politecnica delle Marche con sede a San Benedetto del Tronto e, di fronte ad una classe molto attenta, hanno parlato del continuo investimento sull’ innovazione della Gate-away.com  ma hanno anche sottolineato l’importanza fondamentale del fattore umano.

Simone Rossi insieme a Fabio Fraticelli

Innovazione – Per quanto riguarda l’innovazione Simone e Annalisa nella loro testimonianza all’Università hanno parlato di tutti gli investimenti continui per garantire al portale un’efficienza sempre maggiore. Il portale Gate-away.com, infatti, essendo la vetrina privilegiata per gli immobili italiani all’estero, è visitato da utenti stranieri abituati a standard elevati di navigazione. L’avanzamento tecnologico deve per questo essere costante.

Fattore Umano – Simone e Annalisa  hanno anche sottolineato ai ragazzi dell’Università, come ogni azienda, oltre a puntare sull’innovazione, dovrebbe imparare a valorizzare il fattore umano, che è il vero cuore pulsante dell’attività. Hanno raccontato tutte le attività, svolte in azienda, solo al fine di creare una squadra unita e dinamica: dall’ora di Pilates settimanale, ai vari contest, al viaggio a Londra tutti insieme per festeggiare i dieci anni del portale proprio lì dove l’idea è nata.

Studenti Università Politecnica delle Marche

“Incontrare questa classe così attenta e interessata è stato un arricchimento anche per noi!” hanno commentato, al termine dell’incontro, Simone e Annalisa.

 

(Se ti va di proseguire la lettura, ecco una delle attività preferite della Gate-away.com: l’ora di Pilates   😉 )

Property Portal Watch conference: puntare su tecnologia web avanzata

By Dicembre 3, 2018

Dal Property Portal Watch conference di Madrid è emerso un messaggio forte: bisogna puntare su una tecnologia  web avanzata.
Purtroppo quando gli utenti stranieri si affacciano sui siti italiani hanno diversi problemi perché ormai abituati a standard più elevati. Ad esempio come quelli dei grossi player del settore immobiliare all’estero.

I nostri Simone Rossi, Annalisa Angellotti e Antonio Quondamatteo sono stai 4 giorni a Madrid per partecipare al Property Portal Watch conference per conto della Gate-away.com.

QUALITà ANNUNCI – Simone ha riportato come le agenzie all’estero, ormai, si contraddistinguono per qualità delle foto e dei contenuti  che inviano ai portali. L’utente, infatti, ha a disposizione tutte le informazioni necessarie per decidere se la casa è idonea alle proprie esigenze. Per Antonio la concezione dei siti all’estero è di mettere i visitatori al centro, con una tecnologia talmente avanzata tanto da massimizzare l’esperienza dell’utente.

COME SONO GLI ANNUNCI ALL’ESTERO – Gli annunci esteri, presentati al Property Portal Watch conference, non si basano solo su foto e descrizione delle casa, ma forniscono informazioni di carattere demografico, sociale, i servizi offerti dalla zona e riguardo l’eventuale tasso di criminalità. Tutte quelle informazioni di cui necessità una persona che deve comprare casa.

CHATBOT: La nostra Annalisa ha invece riassunto la sua esperienza di 4 giorni al Property Portal Watch conference in una parola: Chatbot. La chatbot è una fusione fra chat e robot e sono dei software capaci di interagire con gli umani rispondendo alle loro domande, anche a livello vocale. L’Italia rappresenta una nuova frontiera del customer care, invece all’estero è già ampiamente diffusa. Utilizzare l’intelligenza artificiale per offrire dei servizi aggiuntivi all’avanguardia è fra i principali obiettivi futuri delle aziende.

“L’utilizzo della chatbot garantisce una reperibilità di 24 ore – continua Annalisa – negli orari di ufficio, poi, può intervenire l’operatore umano, dopo la prima scrematura che fa l’intelligenza artificiale rispondendo a domande generiche”.

(Seguici su Facebook e Instagram)

10 consigli per un annuncio da “click”

By Novembre 21, 2018

Le nuove tecnologie hanno ormai cambiato l’approccio alla vendita e all’acquisto di una casa: la foto è il biglietto da visita di un annuncio immobiliare.

Se una volta l’abilità dell’agente stava nel raccontare lo spazio, così da farlo immaginare, oggi il cliente ha la possibilità di vedere virtualmente tante altre proprietà e trarre già delle conclusioni ancor prima di contattarvi.

Una buona foto oggi è  fondamentale per il primo approccio, anzi, per il vero e proprio colpo di fulmine tra un acquirente e l’immobile dei suoi sogni.

Per ottenere una bella foto non serve un’attrezzatura costosa. Oggi è possibile scattare ottime immagini anche con compatte digitali e smartphone.

Cos’altro occorre? Ecco 10 consigli utili per migliorare i click ai tuoi annunci… e magari vendere di più!

1) Prenditi il tuo tempo – L’oggetto da immortalare è per antonomasia “immobile”, prenditi tutto il tempo per scegliere l’inquadratura giusta! Muovi la fotocamera, avvicinati e allontanati dalla proprietà, osserva come cambia la composizione della foto e scegli la migliore.

2) Osserva la luce – Una buona fotografia è questione di luce. C’è un momento giusto per scattare la vostra foto all’immobile e sarebbe il caso di fare un sopralluogo il giorno prima per verificare le condizioni di luce/ombra. Se pensate che possa essere una perdita di tempo ricordatevi del “colpo di fulmine” di cui parlavamo sopra. Certamente ti consigliamo di non scattare mai una foto a mezzogiorno, si rischia un contrasto eccessivo, e mai quando fuori è nuvoloso. La luce deve essere sempre uniforme e non troppo forte per rendere visibili i particolari.

3) Attenzione al controluce – Il flash è l’unica soluzione al problema di una foto in controluce. Ma, ahinoi, i flash ottimali sono quelli esterni. Per cui, a meno che non sei dotato della giusta attrezzatura, evita i controluce. Se proprio non ne puoi fare a meno, e puoi utilizzare solo un flash interno alla tua fotocamera o allo smatphone, posizionati molto vicino al soggetto che devi fotografare.

4) Colori alterati – Se vuoi che i colori siano il più veritieri possibile, dovresti evitare situazioni di luce filtrata da colori forti come, ad esempio, sotto le foglie degli alberi o una tettoia in plexiglass colorato.

5) Un solo soggetto – L’errore più comune è quello di inquadrare troppi elementi. Chi guarda una vostra foto deve capire immediatamente quale sia il soggetto principale del vostro annuncio e senza troppe distrazioni.

In questa foto, scattata a New York, qual è il soggetto? (Fonte www.phototutorial.net)

6) Ok, ci siamo. Ora polso fermo – Quante volte hai scattato una foto sfocata? Il problema è che, senza accorgertene, hai mosso leggermente la fotocamera durante lo scatto. Come evitare il tremolio? Innanzitutto dovresti sempre impugnare con tutte due le mani la fotocamera o lo smartphone. Poi… rilassa le spalle, trattieni il respiro, premi delicatamente il pulsante di scatto e dopo il click tieni la fotocamera immobile ancora per mezzo secondo.

7) Evita “invasioni di campo” – Raramente troviamo foto di annunci immobiliari con impresse delle impronte (il classico dito sull’obiettivo); un po’ più spesso, invece, capitano ombre o riflessi. Fate attenzione!

Questa è una foto artistica, ma se l’ombra del fotografo finisce su un annuncio immobiliare, non va bene!

8) La regola dei terzi – Un po’ complicata da descrivere, ma facile da applicare. Con la regola dei terzi si suddivide l’inquadratura, sia verticalmente che orizzontalmente, in tre settori: si forma una vera e propria griglia. L’intersezione di queste linee definirà alcune “zone auree” (guarda immagine) in cui andranno disposti i principali elementi fotografici, sui quali si concentrerà l’attenzione dell’osservatore.

 

Fonte: www.francescomenghini.net

9) Rivedi sempre le foto al Pc – I difetti di una foto scattata potrebbero sfuggire sul piccolo display della fotocamera, ma non sul monitor di un pc. Fondamentale ricontrollare tutte le foto a casa o in ufficio per scartare le peggiori.

10) Ritocca, ritocca, ritocca – Anche fotografi professionisti ritoccano le loro foto…

Siamo arrivati all’ultimo step, un ultimo sforzo, caro agente! Ti consigliamo ora dei programmi gratuiti per modificare le vostre foto. Se sei un cliente Gate-away.com conoscerai di certo quello che mettiamo a disposizione noi all’interno della nostra area riservata: Aviary.
Segnaliamo anche Paint.Net e Gimp. Ma, attenzione attenzione… Se proprio non trovi un minuto di tempo per modificare le foto su un monitor più grande, potresti utilizzare  Snapseed,  un’ app gratuita e scaricabile direttamente sul suo cellulare.

Ed ora non ci resta che augurarti buon lavoro!

Vendere proprietà di lusso? Tutto quello che c’è da sapere in questa video intervista

By Novembre 14, 2018

Il cliente giusto per vendere immobili di lusso? Oggi è soprattutto lo straniero!

È quanto afferma in questa video intervista Stefano Petri, Managing Director della Great Estate srl − agenzia immobiliare specializzata nella compravendita di immobili di prestigio in Italia e che da 10 anni pubblica le sue proprietà su Gate-away.com come vetrina preferenziale per l’estero.

In questi pochi minuti è raccolto tutto quello che c’è da sapere su questo mercato e su come ottenere i migliori risultati.

Se dopo aver ascoltato l’intervista anche tu desideri dare visibilità ai tuoi immobili in tutto il mondo attraverso il nostro portale, contattaci subito per avere maggiori informazioni: clicca qui.

 

Milano in “sharing”

By Novembre 14, 2018

Milano, grazie a bus e metro, si ritaglia uno spazio da protagonista per la mobilità sostenibile, nella classifica Ecosistema Urbano di Legambiente.

– MEZZI PUBBLICI – Grazie al sistema virtuoso di mobilità, sempre più ecologico, il 58% degli spostamenti in città avviene su tram, metropolitana, filobus e bus elettrici.
Soprattutto per l’offerta di viaggi, cioè dei chilometri percorsi complessivamente dalle vetture del trasporto pubblico divisi per abitanti.

Il milanese usa i mezzi pubblici per 478 viaggi all’anno contro una media nazionale di appena 77.

Milano, mezzi pubblici

 – MOBILITA’ GREEN – Oltre ai mezzi pubblici efficienti e sempre più green, negli ultimi anni a Milano sono diventati diffusi il bike e car sharing. Questo tipo di servizio è considerato ormai tanto familiare da essere utilizzato dagli utenti con la stessa confidenza con cui si prende un autobus.

Quando un milanese (o turista) ha bisogno di spostarsi, apre la app dei servizio, guarda sulla mappa e sceglie la  macchine più vicina.

BIKE SHARING – Solo a Milano ci sono circa 5mila bici disponibili nelle stazioni, un quinto sono elettriche. Inoltre sono più di 10mila le offerte da servizi in free floating: gli utenti prendono le bici, le usano e le lasciano dove vogliono in città.

Milano, Bike Sharing

CAR SHARING – Milano è anche la capitale d’Italia del car sharing. Ospita, infatti, il 43% dei mezzi di tutta Italia. Attualmente un milanese su tre è iscritto ad almeno un servizio; solo 640 mila sono gli utenti del car sharing. Dal 2013 al 2017 il capoluogo Lombardo è passato da 993 a 3.290 veicoli, da poco più di 40 mila a 639 mila iscritti (dati Rapporto Mobilità Condivisa). Anche il car sharing può beneficiare di una flotta free-floating.

 – BENEFICI – Il merito di questa mobilità sostenibile è delle politiche adottate per disincentivare il ricorso all’auto privata e incoraggiare l’accesso al trasporto pubblico. Un traffico urbano sostenibile, inoltre, inciderebbe sul tasso di incidenti che si abbasserebbe.

*La Lombardia attualmente è la terza regione preferita dagli stranieri. (Report 1 semestre 2018, Gate-away.com)

Piemonte, migliore regione del mondo. Mantova, città verde

By Novembre 5, 2018

Se Mantova è la città più verde d’Italia, il Piemonte è la regione che esercita maggior attrattiva per il turisti.

(fonte Sole 24Ore)

Mantova, città verde d’Italia – Un bel risultato per il nord Italia al quale sono stati assegnati maggiori riconoscimenti da Legambiente sulla base dei risultati della 25ª edizione di Ecosistema urbano. L’indagine si basa su 17 parametri (alle voci aria, acqua, rifiuti, trasporti, ambiente, energia) e prevede alcuni bonus per le gestioni virtuose in diversi ambiti. Ebbene, se Mantova si è aggiudicata il podio della città più virtuosa per il secondo anno consecutivo, al secondo e terzo posto troviamo Parma e Bolzano. La sorpresa degna di nota di questa classifica 2018 è Cosenza, che sale al quinto posto scalando ben otto posizioni, grazie all’aumento delle isole pedonali (fonte Sole 24 ore).

 

Piemonte è la migliore regione al mondo per il 2019 – Nella guida “Best in travel 2019” di Lonely Planet il Piemonte è la destinazione più consigliata tra le regioni del mondo. A far da traino sono stati i territori delle Langhe, Roero e Monferrato. Ma anche la città di Torino, con la spinta verso settori come gli eventi e l’enogastronomia, è piaciuta agli autori della guida.

Perché il Piemonte? – Sulla scelta, ha sottolineato Angelo Pittro, direttore marketing di Lonely Planet, ha pesato anche l’esposizione dell’Autoritratto di Leonardo da Vinci, prevista per il 2019. Fondamentali, inoltre, le nuove attrattive. Dai festival musicali a quelli d’arte, sino alle infinite possibilità in itinerari che vanno da Torino sino al Castello di Rivoli passando per Barbaresco, Cuneo o le Alpi Marittime. Fra le esperienze imperdibili suggerite, la Fiera del tartufo bianco.

“Connubio perfetto tra storia, arte, cultura e natura. Dietro l’eleganza e l’apparenza austera il Piemonte nasconde un animo vitale e sorprendente, da scoprire a passo lento.” Giacomo Bassi, Autore Lonely Planet.

Secondo i dati Gate-away (I semestre 2018 rispetto al I semestre 2017) il gradimento degli stranieri per il Piemonte è cresciuto del +27.74%

Nuova partnership per promuovere il mercato immobiliare italiano in Cina

By Settembre 20, 2018

La ‘destinazione Italia’ è sempre più ambita dagli investitori internazionali alla ricerca di una seconda casa all’estero.

Un interesse che pare non fermarsi di fronte a niente, anzi aumenta di anno in anno il numero di richieste. Soltanto nella prima parte di questo 2018 Gate-away.com ha registrato un incremento delle istanze del 17.1% rispetto allo stesso periodo del 2017. E infatti nel corso dei dieci anni di presenza sul web siamo divenuti un punto di riferimento per moltissimi acquirenti stranieri raggiungendo oltre 150 Paesi nel mondo. Ma puntiamo a coinvolgere sempre più utenti!

Come? Fra le varie attività che Gate-away.com porta avanti c’è sicuramente quella di allacciare rapporti con i più importanti eventi internazionali per convogliare il più possibile l’attenzione di quanti intendono comprare un’abitazione ‘al sole’ verso l’Italia.

Grex 2018 - CinaE così in questo 2018 è nata una nuova collaborazione con una delle più rinomate e frequentate manifestazioni fieristiche del continente asiatico. Si tratta di GREX 2018, la China Real Estate Expo che dal 2 al 3 novembre farà tappa a Guangzhou (anche conosciuta con il nome di Canton), la più grande e sviluppata città costiera e il più importante polo commerciale del sud della Cina.

Perché proprio la Cina? Secondo le ultime statistiche il numero degli acquirenti cinesi interessati al mercato immobiliare oltreoceano è in costante crescita. In particolare nella provincia di Guangdong, di cui Canton è la capitale, c’è una forte domanda per immobili di lusso.


La maggior parte di coloro che partecipereanno ha un considerevole budget a disposizione e sono intenzionati a comprare casa al di fuori dei propri confini nazionali. Fra questi c’è chi guarda all’Italia come meta ideale.

Altre nazioni concorrenti come le vicine Spagna e Francia hanno già capito il grande potenziale di questo mercato e puntano molto sul vendere a cinesi. L’Italia non ha nulla da invidiare. Per questo, attraverso questa partnership, vogliamo rafforzare il binomio “mercato immobiliare italiano – acquirenti cinesi”.

Gate-away.com è la vetrina privilegiata in cui pubblicare gli immobili in vendita in Italia e dargli il massimo della visibilità a livello internazionale. Per maggiori informazioni sui nostri servizi, clicca qui.

#TheFerragnez, l’effetto immobiliare sulla Sicilia

By Settembre 3, 2018

Un’estate decisamente fortunata è stata quella siciliana che, insieme al brand #TheFerragnez, ha conquistato le testate di tutto il mondo.

Tanti sono stati gli stranieri che hanno scelto di passare le loro vacanze nell’isola; nonché i vip internazionali del calibro di Sarah Jessica Parker (a Marzamemi), Beyoncé (Siracusa) e Will Smith (Eolie).

Per non parlare del matrimonio social #TheFerragnez in un antico casale del 1800 a Palazzolo Acreide, tra Chiara Ferragni, considerata da Forbes come l’influencer di moda più importante al mondo, e il rapper Fedez.

Un matrimonio che, d’altra parte, ha puntato l’obiettivo anche sulle bellezze architettoniche antiche, sul fascino della cultura mediterranea, sulla tradizionale e gustosa gastronomia. Tutti elementi, questi, che attirano possibili acquirenti esteri intenzionati ad acquistare una seconda casa al sole.

Per non parlare poi di un determinato paese, come in questo caso Noto, che finisce sotto i riflettori grazie ai “Ferragnez”. Noto, che tradotto in inglese, diventa “Known”, “Famous”…  E difatti, un evento come questo non può che portare benefici al trend positivo di cui sta godendo la Sicilia, dal punto di vista immobiliare.

D’altra parte, già nel  primo semestre del 2018, secondo i dati di Gate-away.com, la regione ha registrato una crescita del 24%, in relazione allo stesso periodo del 2017.

Tra i 10 comuni più richiesti si attestano Cefalù +409.09%; Modica +300%; Tusa +52.94%; Mazara del Vallo +1700%; Menfi +242.86%; Avola +57.14%; Marsala (TP) +1500%; Pantelleria +233.33%; Pollina +700%; Santo Stefano Di Camastra +1400% (sempre rispetto al 2017, ndr). Per Noto la richiesta immobiliare dall’estero è aumentata dell’8.33% rispetto al primo semestre dell’anno scorso.

Tra le province, attualmente,  la regina rimane Palermo, che è salita del 168.63%.  Il The Guardian ha invece dedicato a Catania la prima pagina perché “intensa, caotica e bellissima”.

La top 5 delle nazionalità, maggiormente interessate alla Sicilia in questo primo semestre vende in testa la Francia con +85.72%. A seguire troviamo Belgio +87.27%; Germania +44.58% ; Italia (quando gli stranieri fanno l’accesso al nostro sito mentre si trovano nel nosrto Paese) +45.24% e Austria  +150%.

L’83.27% degli stranieri si interessa ad annunci di case intere per una metratura di oltre 120 metri quadrati (il 31.96%) con tre stanze (31.17%) del valore medio di 197.862 euro.

Per avere maggiori informazioni su come dare maggior visibilità ai tuoi immobili in Sicilia verso gli acquirenti esteri, clicca qui

Report semestrale Gate-away.com 2018: In costante crescita la domanda dall’estero

By Settembre 1, 2018

La passione degli acquirenti esteri per l’Italia non conosce crisi, anzi è destinata a crescere!

Secondo il report semestrale 2018 di Gate-away.com le richieste inviate nell’intervallo temporale tra 1° gennaio e il 30 giugno dagli stranieri alla ricerca della loro casa dei sogni nello stivale hanno continuato a registrare il segno positivo: +17.1% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Qual è la meta preferita? La top ten delle zone più richieste conferma l’amore per il Salento che è in cima alla classifica con un +12.91% e il Lago di Como (-22.6%) a seguire. Qualcosa di nuovo bolle in pentola! Zone dello stivale meno note all’estero inziano ad insidiare la classifica. In terza posizione troviamo infatti la Lunigiana (+21.91% ), a seguire la Valle d’Itria +9.44%, il Lago d’Iseo (+76.98%), la Maremma (+78.07%), il Chianti (+25.5%), il Lago Maggiore (+64.65%), le Langhe (+41.35%) e il Lago Trasimeno (+12.5%). Questo conferma il trend dello scorso 2017 che ha visto un forte incremento dell’interesse a scoprire anche tutte le altre aree della penisola fino ad ora meno conosciute.

Sebbene fra le regioni la Puglia sia in netta crescita (+32.12%)  con Ostuni (+7,5%) che è al momento la località più gettonata d’Italia e Brindisi che con un +27.57% è la seconda fra le province più ambite la regina  indiscussa rimane la Toscana (+14.19%). In terza posizione troviamo la Lombardia (-1.75%), poi Liguria (-4,17%), Sardegna (+33.04%), Abruzzo (+30.66%), Sicilia (+24%), Piemonte (+27.74%), Umbria (+25.9%) e Lazio (+79.82%).

Quanto sono disposti a spendere e per cosa? Il valore medio dell’immobile richiesto è di € 362.053. Nella maggior parte dei casi (32.4%) deve avere almeno 2 stanze e meglio se con giardino (57.38%).

Ma c’è di più! In base ad un sondaggio somministrato dalla Gate-away.com ai 40 mila utenti stranieri iscritti alla mailing list del portale, nel 2017 il 49% degli intervistati ha dichiarato di essere venuto in Italia due o più volte e il 62,9% accompagnato dai famigliari (si spostano in più persone, ogni volta). Il 30% di coloro i quali vengono in vacanza è interessato anche a comprare una casa e approfitta della permanenza nella penisola per visitare proprietà in vendita. Lo conferma anche il nostro report che vede in testa alla classifica dei Paesi più attivi in questo senso gli Stati Uniti +40.59%, Germania + 8.18% e Regno Unito +14.52%. Ma al quarto posto (+24.73%) ci sono quelli che inviano una richiesta proprio mentre sono in Italia. Sempre più spesso la vacanza in Italia e la ricerca di una casa vanno di pari passo.

>> Vuoi saperne di più sui dati e i nostri servizi per dare visibilità al/i tuo/i immobile/i anche all’estero? Clicca qui

 

Come vendere casa più in fretta: istruzioni per l’uso

By Luglio 23, 2018

La domanda “Come faccio a vendere subito casa?” ti assilla?

Riuscirci non è semplice, ma abbiamo stilato delle linee guida con i principali punti da tenere a mente per accorciare i tempi e magari vendere anche ad un prezzo maggiore.

1) Rifai il look alla tua casa

Secondo indagini di settore l’home staging, ovvero l’arte di migliorare l’immagine di un’abitazione, favorisce la vendita nel tempo più breve e al miglior prezzo. Più facile a dirsi che a farsi, dirai. Oggi è possibile avvalersi dell’aiuto di un professionista che si occupa proprio di questo, e si rivelerà un ottimo investimento. Ma anche da soli è possibile raggiungere buoni risultati. Come? Applica questi piccoli ma efficaci accorgimenti:

  • Rimuovi gli oggetti superflui e di carattere personale, ad esempio collezioni, foto di famiglia o vecchi cimeli di cui solitamente si riempie una casa nel corso degli anni. L’ambiente dovrà presentarsi il più ordinato e neutro possibile.
  • Ripara eventuali piastrelle rotte, prese non funzionanti, maniglie di porte e finestre che non chiudono bene.
  • Pulisci dentro e fuori. Fai trovare ogni stanza ben curata in previsione di un servizio fotografico, un video o addirittura la visita di un potenziale acquirente. E non tralasciare neppure terrazzi e giardini: taglia le erbacce e raccogli oggetti inutili, panni stesi o i sacchi della spazzatura. Creano confusione e danno l’idea di trascuratezza.
  • Illumina la casa! A nessuno piace vedere o entrare in una casa buia e tetra, perciò alza le tapparelle e lascia che si respiri un aria calda ed accogliente.

2) Crea un annuncio attraente sul web

La presenza sul web è ormai imprescindibile, devi esserci… ma nel modo giusto! Crea una descrizione curata dell’immobile, dei suoi punti di forza, della zona in cui è situato e cosa può offire. Fallo in maniera esaustiva ma senza dilungarti troppo in dettagli che potresti fornire in un secondo momento. Ma soprattutto scatta delle foto che rendano giustizia alla tua casa, saranno loro il suo biglietto da visita e l’elemento che catturerà l’attenzione del compratore e farà sì che vadano a leggere la descizione e ad approfondire il tuo annuncio. Gli annunci con le foto vengono cliccati molto di più, uno con foto fatte bene e attraenti porteranno risultati ancora maggiori.

3) Non mettere prezzi differenti

Evita questo errore fatale! Per chi è alla ricerca della propria casa dei sogni non c’è niente di peggio che trovare l’annuncio di una stessa proprietà in vendita a prezzi diversi su vari siti: genererà già in partenza un senso di sfiducia nell’acquirente e non lo spingerà neppure a richiedere maggiori informazioni. Essere chiari ed onesti ripaga sempre.

4) Rendi visibile la tua casa sul mercato estero

Non restare chiuso entro i limiti nazionali. Far sì che la tua proprietà sia visibile anche tra gli acquirenti internazionali interessati a comprare una casa in Italia non potrà che aumentare le tue chance di vendita e far accorciare le tempistiche. Soprattutto alla luce del fatto che sempre più stranieri guardano all’Italia come al Paese ideale in cui trascorrere le vacanze o gli anni della pensione, se non per trasferirvisi definitivamente. Lo dicono le nostre statistiche annuali: soltanto nell’ultimo anno 2017 le richieste per immobili in vendita in Italia attraverso il nostro portale, Gate-away.com, sono aumentate del 23,68% rispetto al 2016.

Vuoi dare maggior visibilità al tuo immobile in vendita in tutto il mondo attraverso Gate-away.com?  CLICCA QUI