Italia, unica scelta di un acquirente estero su due in cerca di una seconda casa

By aprile 4, 2017

Chi sono gli stranieri che cercano una casa in Italia? Nel caso degli utenti che utilizzano il portale Gate-away.com si tratta di persone fortemente motivate, che amano il nostro paese e che si preparano molto per conoscere quante più informazioni possibili che riguardano il nostro paese.
Ben oltre il 55% degli intervistati nell’indagine promossa da Gate-away.com pone l’Italia come unica scelta nella sua ricerca di una casa all’estero. La convinzione che motiva questa predilezione è quella di ritenere superiore la qualità della vita in Italia: natura, clima, arte cultura ed enogastronomia sono gli elementi determinanti per più del 60% degli intervistati. Altre motivazioni riportate sono l’attrazione dei prodotti made in Italy, le origini italiane da riscoprire e il buon compromesso fra qualità e prezzo degli immobili offerti dal mercato italiano. Buone notizie quindi per agenzie immobiliari e privati che hanno case da vendere e vogliono proporle a compratori stranieri.

Gli eventi geopolitici e di politica internazionale che coinvolgono Europa, Medio Oriente e Asia non preoccupano in maniera determinante i potenziali acquirenti esteri.
Sebbene le vicende legate al terrorismo possano in qualche modo rendere più caute le decisioni di acquisto, il 26% degli intervistati ha comunque già deciso di comprare, nonostante tutto.
In fondo l’Italia è sempre l’Italia e il rischio sismico rappresenta un deterrente minore rispetto a tasse eccessive e burocrazia.

Questo atteggiamento probabilmente è legato alla tipologia di utente che ricerca la sua casa dei sogni in Italia. Secondo l’indagine condotta su oltre 1500 utenti esteri, c’è una forte attrazione per l’Italia, il livello di cultura è medio-alto e la ricerca di immobili avviene per la quasi totalità degli utenti tramite Internet, motori di ricerca e portali immobiliari specializzati.
Sono persone innamorate del nostro paese, quasi in procinto della pensione e con l’obiettivo di trovare la proprietà ideale – un acquisto che rappresenta anche un buon investimento – per trascorrere almeno 6 mesi l’anno in un posto al sole. Alcuni pensano addirittura al trasferimento definitivo nel nostro paese.

Gli intervistati sono soprattutto americani tedeschi e inglesi, insieme a olandesi e svedesi, ma il raggio di azione dell’indagine copre oltre 150 paesi nel mondo. Mostrano diversi motivi di insoddisfazione rispetto alla loro condizione – la scarsa qualità della vita percepita, la situazione politica o economica del paese di origine – e sono determinati a migliorare la loro condizione, vedendo l’Italia fra le migliori scelte possibili. Sicuramente un aspetto positivo che avvantaggia chi vuole vendere casa a stranieri, considerando anche il fatto che la crescita delle richieste di immobili italiani da parte di acquirenti esteri è in crescita: nel 2016 l’incremento è stato di oltre il 53% rispetto all’anno precedente.
Gli acquirenti esteri, inoltre, sono interessati alle comunicazioni mirate sull’offerta immobiliare italiana e consultano il portale e la newsletter periodica di Gate-away.com considerandoli utili strumenti per tenersi aggiornati e avere degli spunti per la ricerca della casa ideale.

Hai una casa da vendere? Gate-away.com potrebbe fare al caso tuo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn